Riccio: Il wedding un settore che avanza

andrea riccio_wedding

Wedding, un settore che avanza

Si, devo ammettere che da circa un ventennio ad oggi il business del matrimonio è cresciuto notevolmente, tanto da diventare il mercato più florido qui in Italia. Nonostante secondo i dati Istat 2016-2017 i matrimoni siano infatti diminuiti del 4,3%, quelli che ogni anno vengono celebrati in Italia producono però il doppio del guadagno e anche del turismo.

Sono tantissime le figure professionali ed i professionisti che infatti sono nati dall’ascesa di questo settore che per decenni è stato sottovalutato e che oggi, invece, è un vero e proprio business.

Insomma, i matrimoni non sono più delle feste private ed intime come quelle dei nostri genitori, in cui ci si rincontrava con tutti i parenti a festeggiare in un ristorante no, le nuove coppie di sposi sono molto esigenti, con una particolare cura e ricerca del dettaglio! Il matrimonio si è trasformato in un vero e proprio evento in cui tutti è personalizzato e curato per il cliente.

In un momento di congiuntura economica negativa, il wedding è uno di quei settori che pare non conosca crisi. Secondo lei perché?

Ciò è dovuto alla sempre di più crescente affluenza di coppie di sposi straniere che scelgono i suggestivi borghi e gli scorci mozzafiato del nostro territorio per pronunciare il fatidico: “Sì, lo voglio”. Questo è il “Destination Wedding”, ovvero quel fenomeno caratterizzato da un numero via via crescente di coppie che scelgono di sposarsi all’estero. Tra le mete più ambite del destination wedding troviamo appunto l’Italia, amata e scelta principalmente da coppie: americane, canadesi, inglesi, russe e libanesi. Tra le regioni con il maggior numero di celebrazioni straniere spicca la Campania con la sua Costiera Amalfitana, seconda solo alla Lombardia. Secondo una ricerca della Camera di commercio di Monza, infatti, il settore del destination wedding frutta, al nostro Paese, un giro d’affari che ammonta a circa 15 miliardi di euro all’anno a livello nazionale di cui 7 miliardi solo in Campania. Rispetto agli italiani, che mediamente spendono fino a 70mila euro per organizzare il matrimonio, in base ai dati Compass e ProntoPro, per delle nozze made in Italy gli stranieri sono infatti disposti a spendere fino a 3 milioni di euro. Insomma un mercato giovane ma alquanto proficuo. Questi, infatti, sono numeri che fanno bene al nostro territorio e al turismo che potrebbe crescere ancora di più se si abbandonasse lo scetticismo che caratterizza questo settore d’impresa e lo si cominciasse a guardare come un nuovo business.

 Andrea Riccio è un nome di alta reputazione nel suo campo. Quale la chiave del suo successo?

Non mi piace parlare di successo o definirmi un uomo di successo piuttosto, come un uomo che ha realizzato il suo sogno. Sì, penso proprio che la “chiave del mio successo”, se così vogliamo definirla, è l’aver avuto un sogno. Io sognavo di fare questo lavoro, sognavo di fondare la mia azienda, Wedding Solution, e credo che sia stato questo continuo sprono a fare del mio lavoro un successo.

Ci sono due frasi che, da sempre, mi hanno accompagnato nella mia vita lavorativa:

“Scegli il lavoro che ami e non lavorerai mai, neanche per un giorno in tutta la tua vita (Confucio)”;

“Fai della tua vita un sogno, e di un sogno, una realtà. Antoine de Saint-Exupéry”

Ecco, non potrei definire tutto questo in un modo diverso!

Poi, naturalmente, non basta il sogno, ci vuole tanta determinazione (moltissima), passione, e studiare molto! Oltre ad essere un architetto scenografo negli anni ho studiato e approfondito discipline come il marketing, la comunicazione, il personal branding, la psicologia del cliente e tanti altri… Penso che questo faccia la differenza sempre, in ogni lavoro e settore: la competenza, la professionalità e la continua formazione.

Qual è la tendenza dominante, attualmente, del settore wedding?

Beh, il nostro è un settore in cui ultimamente si sente parlare di tantissimi stili per il matrimonio. Per esperienza, però, vedo che la vera tendenza delle coppie di sposi non sia tanto seguire uno stile in particolare piuttosto, esprimere il loro stile personale nel loro matrimonio, un matrimonio elegante ma ricco di dettagli. Infatti, ciò che rende il matrimonio un vero successo è un allestimento che rispecchia la personalità degli sposi. Per questo motivo, insieme ad una equipe di esperti, ho creato un metodo testato ed infallibile: “Eventrix”, che si basa sull’individuazione scientifica dello stile dell’allestimento del matrimonio adatto alla sposa, grazie allo studio della sua personalità. Ogni allestimento che progettiamo e realizziamo è una sfida per noi che cerchiamo di interpretare e reinventare uno stile secondo le esigenze e la personalità dei nostri clienti, lasciando comunque libero spazio alla nostra creatività e puntando sempre alla creazione di qualcosa di innovativo e avanguardista. 

Quale il suo rapporto con Santella Wedding Planner?

Carmela oltre ad essere una grande professionista è soprattutto una cara amica. L’ho conosciuta anni fa ad un corso di formazione che si svolgeva presso la mia azienda. È una donna dolce, attenta, sempre preparata e molto determinata. È sempre un gran piacere collaborare con lei ed il suo staff.