5 consigli per un matrimonio low-budget

Chi l’ha detto che una festa di nozze debba essere per forza costosissima?

Dopo il Royal Wedding, ecco quello dei Ferragnez. Ma, oltre a questo, a settembre, si taglieranno molte torte: secondo i dati dell’Istat, infatti, questo è il mese preferito dai promessi sposi italiani.

Ma un matrimonio bello è necessariamente sempre un salasso economico? «Lo stile non si compra. Cercatene uno che parli di voi e vedrete che già metà strada è fatta! Se la classe è nel vostro DNA l’effetto wow è assicurato» ci racconta Monia Re, wedding planner e direttore artistico di kairos eventi.

Con lei abbiamo provato a capire come si possa avere un matrimonio super con un budget non stellare. «Prima regola: scegliete un punto di forza su cui investire maggiormente per regalare un’esperienza indimenticabile ai vostri ospiti. Non badate troppo a cosa dicono gli altri, ma pensate a cosa volete voi veramente».

Molti sono i fattori che possono abbattere la spesa necessaria per convolare a nozze. Un esempio pratico? I fiori: sapevate che si possono anche affittare per un giorno? «I fiori non possono mancare, ma si può creare un ottimo allestimento senza spreco. Sulla tavola si possono inserire frutta e verdura di stagione e magari alcuni oggetti originali; lasciando così ai fiori solo i compiti più importanti, quali il bouquet e poco altro. Una valida opzione è quella di scegliere piante a noleggio per qualche ora o per un giorno, sia per la cerimonia sia per i centrotavola».